Tag Archives: Sully Prudhomme tradotto da Paolo Statuti

Sully Prudhomme (1839-1907)

26 Ott

Sully Prudhomme

 

Il poeta e saggista francese René François Armand Prudhomme è stato il primo Premio Nobel per la Letteratura nel 1901. Questa la motivazione del conferimento del premio:

   “in riconoscimento della sua composizione poetica, che dà prova di un alto idealismo, perfezione artistica ed una rara combinazione di qualità tra cuore ed intelletto”.

   Mi piace sottolineare le parole “rara combinazione di qualità tra cuore ed intelletto”, in un’epoca in cui questa combinazione purtroppo è scomparsa quasi del tutto, lasciando da solo l’intelletto – freddo perché privo del calore del cuore. Ecco la sua poesia Le vase brisé nella mia versione. Da notare che essa è stata musicata da César Franck.

 

Il vaso rotto

Il vaso dov’è morta questa verbena

Per un colpo di ventaglio s’è incrinato;

Il colpo l’ha scalfito appena,

E nessun suono lo ha rivelato.

 

Ma il taglio pur se poco inciso,

Mordendo il cristallo ogni giorno,

Con moto invisibile e deciso

L’ha percorso tutto intorno.

 

La sua fresca acqua è colata via,

Il succhio dei fiori è interrotto;

Nessun dubbio ha più chicchessia,

Non toccarlo, perché è rotto.

 

Spesso anche la mano amata

Sfiorando il cuore lo ferisce;

Poi dal cuore la ferita è ampliata,

Il fiore del suo amore perisce;

 

Sempre intatto agli occhi del mondo,

Sente crescere e piangere a dirotto

La sua ferita sottile e profonda:

Non toccarlo, perché è rotto.

 

 

(C) by Paolo Statuti