Anna de Noailles (1876-1933)

8 Gen

 

Philip de Laszlo: Ritratto di Anna de Noailles

 

 

Tre poesie di Anna de Noailles tradotte da Paolo Statuti

 

Per notizie biografiche sulla poetessa francese Anna de Noailles vedi in Treccani e Wikipedia.

 

La vita è permanente sorpresa!…

 

La vita è permanente sorpresa!

L’amore di sé, qualunque cosa si dica!

La forza di essere, sempre più grande,

La prima tra gli uguali.

La vanità per il viso,

Per il seno, i ginocchi, le mani,

Tutto il delicato paesaggio umano!

L’orgoglio che abbiamo di noi,

Segretamente. L’onore fisico,

Questa musica interiore

Attraverso la quale andiamo, e inoltre

La terra vuota, il capestro, il pozzo,

Dove a fatica cerca la morte

Il corpo ebbro di eternità.

 

– E l’offesa del cessare di essere,

Peggio anche dello stesso non essere!

 

La vita profonda

 

Essere in natura come alberi umani

Che tendono i desideri come folto fogliame,

E sentono nelle notti serene e nel temporale,

La linfa universale fluire nelle mani!

 

Vivere, avere i raggi del sole sul viso,

Bere il sale ardente del pianto e del mare,

E con calore la gioia e il dolore gustare,

Che formano un velo umano nell’infinito!

 

Sentire nel cuore vivo il fuoco, il sangue e l’aria

Turbinare come vento impetuoso.

– Elevarsi al reale e chinarsi al misterioso,

Essere il giorno che sorge e l’ombra che cala!

 

Come il colore porpora e ciliegia del tramonto,

Lasciare fluire la fiamma e l’acqua vermiglia del cuore,

E come l’alba chiara posata su un colle,

Avere l’anima che sogna ai bordi del mondo…

 

E’ stato lungo, difficile e triste…

 

E’ stato lungo, difficile e triste

Rivelarti ciò che il cuore sentiva;

La voce cresceva e poi calava,

L’orgoglio soccombeva e si feriva.

 

Io non so davvero in che modo

Ho potuto confessarti il mio amore;

Temevo l’ombra e i tuoi occhi

Che del giorno hanno il colore.

 

La nuova che ti ho portato è questa!

Ti ho detto tutto! Ero rassegnata;

 

Eppure, come un cigno ho celata

Sotto la mia ala la mia testa…

 

 

(C) by Paolo Statuti

 

 

 

 

 

5 Risposte a “Anna de Noailles (1876-1933)”

  1. Gilda gennaio 8, 2018 a 8:50 PM #

    Bellissime, come sempre caro Paolo! Ne posterò una sul mio blog!

  2. Paolo Statuti gennaio 8, 2018 a 8:59 PM #

    Grazie cara Gilda, il tuo blog è un prezioso e accogliente rifugio per la Poesia! 🙂

  3. Francesco Casuscelli gennaio 9, 2018 a 4:58 PM #

    caro Paolo, hai un dono speciale quel di essere un minatore della poesia, e anche un cercatore d’oro visto che riesci a portare alla luce poeti e poesia lontani nel tempo, donandogli la freschezza e la luminosità con superbe traduzioni. Grazie per averci fatto ascoltare “questa musica interiore”
    Francesco

  4. ANNA VENTURA gennaio 9, 2018 a 6:47 PM #

    Anch’io ringrazio per la “musica interiore” della grande poetessa, musica intrisa del fruscio degli alberi e dell’erba, del vento e delle nuvole.Beato chi sa cogliere e rappresentare queste meravigliose voci della natura,chi ha la fortuna di poterle ancora ascoltare,Nel mio esilio,io ho la fortuna di ascoltare la voce del mare,che, specialmente nel silenzio della notte,è una consolazione.Sento anche il fruscio delle palme, degli oleandri e delle siepi di bosso,sento un allocco annidato tra i rami ,che dice “Co”,con voce convinta. Buon anno, un anno di serenità e di poesia, Anna Ventura

  5. Paolo Statuti gennaio 9, 2018 a 8:46 PM #

    Cari Anna e Francesco, i vostri commenti sono la ricompensa più gradita per il mio lavoro. Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: