Il cigno

22 Ago

 

Questo è un mio pastello dipinto a Chmielno

 

Rainer Maria Rilke

 

Il cigno

Faticare attraverso il non fatto ancora,

e con passo legato avanzare a stento,

è come del cigno la goffa andatura.

 

E morire non avendo mai più

il terreno che sotto i piedi sento,

è come il suo ansioso cadere giù

 

sull’acqua che lo accoglie gentilmente,

e con gioia e rispetto lentamente

sotto di lui si richiude ondulando;

mentre silenzioso nella sua tranquillità

e indifferente nella sua regalità,

si degna di guardarti scivolando.

 

(Versione di Paolo Statuti)

 

 

Pubblicità

2 Risposte a “Il cigno”

  1. Maria Grazia Ferraris agosto 22, 2017 a 3:57 PM #

    Bel lavoro: una traduzione e un pastello elegantissimi: la metafora equipara il cigno all’albatros di baudelairiana memoria, con la sottolineatura della indifferente tranquillità regale di chi nell’acqua gentile, ondulata trova il suo accoglimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: