Paolo Statuti – La cicala e la formica (versione aggiornata)

8 Gen

In un campo di patate,

sul finire dell’estate,

si riunirono pimpanti

quattro noti musicanti:

c’era Grillo col violino,

c’era Tordo col clarino,

e Zanzara e Calabrone

con la viola ed il violone.

Al concerto eccezionale

invitaron due cicale

per cantare col quartetto

tre romanze e un minuetto.

Che successo! Che bravura!

Il ricordo ancora dura!

Soprattutto le cantanti

incantarono gli astanti

e tra essi una formica –

che non era loro amica,

anzi un po’ le disprezzava

e pensava e ripensava:

“mangia solo chi lavora” –

ammaliata era ora

da quel canto melodioso,

e capì che è doveroso

aiutar tutti gli artisti,

sia i graditi che i malvisti,

e promise con calore:

– Quest’inverno, mie signore,

se vorrete un po’ di pane

per combattere la fame,

troverete a casa mia

piatti colmi e simpatia.

(C) by Paolo Statuti. RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: